LA COSA SOMOGYI – Gli ultimi respiri brevi di Primo Levi

 

LA COSA SOMOGYI
Gli ultimi respiri brevi di Primo Levi

Iannozzi Giuseppe

«[…] io, il non credente, ed ancor meno credente dopo la stagione di Auschwitz […]» – da “I sommersi e i salvati”, Primo Levi

«C’è Auschwitz, dunque non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.» – “Conversazione con Primo Levi” – Ferdinando Camon

Cambiano i nomi, cambiano i volti, e mai la sostanza. Oppressi e oppressori stanno sempre in una zona grigia, i salvati sono invece un numero esiguo, salvati dal caso e non da un Dio. Mordechai Chaim Rumkowski,…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2017/06/23/la-cosa-somogyi-gli-ultimi-respiri-brevi-di-primo-levi/



Altri post che ti piaceranno:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *