Rondine: una stagione all’inferno

 

Rondine: una stagione all’inferno

Iannozzi Giuseppe

La rondine, da cielo a cielo: e fu morta primavera.

Il sole splendeva, ed era come se non fosse. Era più vecchio di quanto fosse disposto ad ammettere.

* * *

“Se non credi nel mio sorriso, Rondine, dove il tuo amore volato via?” A questo interrogativo, Tadzio non sapeva dare una risposta. La domanda era paradiso senza felicità che gli si era ingolfato nell’anima.
Il cimitero coi suoi grigi avelli s’accompagnava al passo stanco del visitatore: sempre posava lo sguardo su un epitaffio, lungamente, poi passava oltre. Ma nel cuore…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2017/04/19/rondine-una-stagione-allinferno/



Altri post che ti piaceranno:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *