Magnifica Ostuni. Amazing Ostuni ( Puglia)

Magnifica Ostuni. Amazing Ostuni ( Puglia)

   Va bene lo ammetto, mi piacerebbe essere in vacanza 365 giorni all’anno e impiegare ogni giorno a  vedere qualche cosa. Che sogno ragazzi. Uno dei miei sogni più irrealizzabili (non in quanto strano ma perché effettivamente molto distante dalla tipologia di vita che faccio normalmente e sarebbe un colpo per mia madre!) sarebbe avere uno di quei furgoncini, stile figli dei fiori e andare di spiaggia, in spiaggia di paese in paese a cuocere spaghetti nel mio furgone e mettere fuori un paio di tavolini. Il giorno dopo nuova meta! In ogni caso mi sembra giusto condividere anche le esperienze dei mie amici in giro per l’Italia. Parto con le meravigliose foto della Puglia datemi da Federica. La sua meta vacanziera quest’anno è stata questa magnifica regione del sud con viaggetto itinerante ed è tornata decisamente soddisfatta affermando che i paesaggi, la storia, la cultura e soprattutto la cucina sono fantastici. Come non crederle? Ecco le foto di Federica a Ostuni . Se non la conoscete dovete scoprirla: centro balneare eccezionale e famosa perché il suo centro storico era tutto bianco un tempo….forse oggi non è più completamente così ma il suo fascino è innegabile. Federica si è seduta in un bar a sorseggiare con suo marito una bevanda fresca osservando con calma ciò che la circondava. Questo è importantissimo! Prendete tenpo e vistate con calma Ostuni Cosa vedere in centro? Ecco una breve lista di cose immancabili La cattedrale   Magnifico palazzo costruito nel XV secolo  Palazzo vescovile e la loggia  Guardate un po’ questa magnifica struttura architettonica ad arco che unisce il palazzo vescovile e  il palazzo del seminario  Le mura esterne Il...
Recensione del primo capitolo di ‘Mai più così vicina’ di Claudia Serrano

Recensione del primo capitolo di ‘Mai più così vicina’ di Claudia Serrano

Titolo: ‘Mai più così vicina’ Autore: Claudia Serrano Editore: Giunti Pubblicazione: settembre 2015 Pagine 224 Prezzo: € 10,20 Trama: Antonia è una ragazza che indossa i tacchi anche per andare a fare a spesa; dal sud si trasferisce a Milano col sogno di scrivere quel romanzo che ha in mente da tempo. L’impatto con la metropoli non è dei migliori, finché non incontra Vittorio, un editore dalla vita sociale che intimidisce la ragazza, ma al tempo stessa la incuriosisce, e la sua vita cambia radicalmente. Antonia si innamora follemente di lui; peccato che lui sia sfuggente, che non le dia nessun punto di riferimento. Perché è così difficile vedere la realtà quando ci si innamora? La nostra recensione del primo capitolo di  ‘Mai più così vicina’ Lo so che è sbagliato giudicare un libro dall’incipit, ma per me è importante; se le prime parole non mi entusiasmano, è difficile che riesca a farlo il resto del romanzo. Claudia Serrano mi ha stregato sin dalle prime battute: ‘Trentanove. Trentanove sono i nei che ho contato sulla sua schiena.  Ho conosciuto molte notti insonni al suo fianco.  Lui dopo l’amore crollava, spesso non restava neanche il tempo di una carezza.  Io non riuscivo a dormire. Trentanove. Si girava su un fianco, dandomi la schiena.  Una schiena bianca. Iniziavo a contare.  Le macchie della pelle non andavano calcolate e a volte al buio era difficile distinguerle,  così mi toccava ricominciare’.  In appena 19 pagine, Claudia Serrano è riuscita a farmi incuriosire… quel suo dire e non dire, quel suo modo coinvolgente di descrivere i personaggi attraverso i loro sentimenti, gesti, parole, più...

Presentarsi in Italiano/ How to introduce yourself in Italian

Vacanze in Italia o viaggio di affari? Ecco come presentarsi in due semplici mosse in un italiano perfetto! Parola di cartoons! Holiday in Italy or some business travels? Here how to introduce yourself in an easy way in a perfect Italian language! Thanks to cartoons!   … Leggi il resto su...
‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ di Emiliana Erriquez: la nostra recensione!

‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ di Emiliana Erriquez: la nostra recensione!

Ho scoperto Emiliana Erriquez quasi per caso, grazie a ‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ in promozione su Amazon a costo zero. Ero rimasta a corto di libri da leggere, e il titolo e la copertina mi hanno subito intrigato. Ho iniziato a leggerlo subito e l’ho finito nel giro di poche ore. Non leggevo un libro così interessante da molto tempo ormai. ‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ mi ha fatto piangere, ridere, emozionare; un libro che ti resta nel cuore e non vuole più andare via. La trama:  ‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ racconta la storia di due amiche inseparabili nello splendido scenario della Puglia che si affaccia sul mar Adriatico, in una Ostuni ricca di turisti, col mare e la campagna a fare da sfondo. Barbara incontra l’amore, un uomo più grande di lei, che la fa allontanare dall’amica Chiara, ma il loro legame sarà più forte e resisterà al tempo e alle situazioni. Passano gli anni, e Barbara non riesce più a tenere nascosto il segreto che la tormenta… riuscirà a dirlo alla sua migliore amica, anche se il destino stravolgerà nuovamente la sua vita più e più volte. La nostra recensione: ‘Il mare è sempre lì che ti guarda’ è un romanzo a tratti crudo, che sbatte le cose in faccia in una maniera disarmante, un modo di scrivere incalzante che entra subito nel vivo dell’azione; Emiliana Erriquez riesce a trasmettere al lettore emozioni molto forti con poche parole e personaggi descritti in pochi tratti essenziali. Barbara è una ragazza che sa quello che vuole, decisa a...
Recensione al primo capitolo de ‘Le tre notti dell’abbondanza’ di Paola Cereda

Recensione al primo capitolo de ‘Le tre notti dell’abbondanza’ di Paola Cereda

Dopo il successo di ‘Se chiedi al vento di restare’, Paola Cereda si è cimentata in un nuovo romanzo targato Piemme, da oggi in tutte le librerie: ‘Le tre notti dell’abbondanza‘. Titolo: ‘Le tre notti dell’abbondanza’Autore: Paola CeredaEditore: PiemmePagine: 308Pubblicato il 25 agosto 2015Prezzo e-book: € 9,90Cartonato con sovraccoperta € 17,90 Sinossi: Fosco è un paese arroccato su uno scoglio a picco sul mare. Per arrivare alla spiaggia, bisogna avventurarsi lungo una scala di legno e pietra che nessuno si è mai preso la briga di aggiustare. Perché il mare è maledetto e gli abitanti non lo possono avvicinare. La Calabria di Fosco è una terra aspra dove il tempo scorre lento. Le regole sono legge per coloro che lì nascono. Per tutti, ma non per Irene. Irene ha quindici anni e un quaderno arancione sul quale disegna il quotidiano, così come se lo immagina. La notte, sui tetti di Fosco, si incontra con Rocco, il figlio di uno sparato. Durante l’annuale pellegrinaggio alla Madonna, Irene e Rocco ascoltano una conversazione tra masculi che cambia per sempre il corso delle loro vite. Le successive tre notti dell’abbondanza segnano un prima e un poi senza ritorno. C’è chi prova a cambiare, nella convinzione che la vita si accetta ma non si subisce. Irene farà la sua scelta. La vita, per lei, è una pennellata di colore su un muro bianco. La nostra recensione al primo capitolo de ‘Le tre notti dell’abbondanza’ Una delle cose che più mi colpisce di questa pregevole autrice sono le descrizioni; dopo appena due pagine ricche di elementi che descrivono Fosco, il paesino in cui è ambientata la storia,...