Quel gran figlio di buona donna

Quel gran figlio di buona donna Iannozzi Giuseppe L’altro giorno mi trovavo in giro. Facevo quattro passi sotto i portici. Via R*** è affollata di elemosinanti, di mimi, di vagabondi. Un tizio mi avvicina. Mi chiede se ho degli spicci da dargli. Lo guardo negli occhi. Lo riconosco. È sempre lui... Leggi >>