Ricordando Victor Alfieri. Ciao amico e collega

 

Ricordando Victor Alfieri
Ciao, amico e collega

Scrivo di getto, perché così sarò più spontaneo. Vic, è passato un po’ di tempo, tu non sei più con noi e la vita va avanti. La gente dimentica, non lo fa apposta, ha bisogno di far spazio a nuovi amori e dolori; siamo imperfetti, siamo il poco che siamo, facciamo belle promesse che non manteniamo quasi mai, accoltelliamo alle spalle i nostri amici, e altre cose del genere. E’ da migliaia di anni che l’umanità è così, ben radicata nell’imperfezione. Non c’è giorno che passi senza che si diventi più imperfetti, più stupidi, maligni e cattivi. Siamo troppo invischiati nella nostra piccolezza, e tutti noi non riusciamo a resistere alla…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2019/10/29/ricordando-victor-alfieri-ciao-amico-e-collega/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.