KAFKA, DUMAS, GATSBY

 

KAFKA, DUMAS, GATSBY

Iannozzi Giuseppe

L’INCUBO DI KAFKA

Era stata una vera tortura poppare tutto quel latte. Frank aveva male alla boccuccia e non solo. Una donna gli aveva infilato in bocca un biberon e l’aveva costretto a bere, anche se lui non ne aveva nessuna voglia. Aveva provato a farsi capire, aveva urlato e pianto come un ossesso, ma la donna gli aveva intimato di bere senza fare i capricci, e quando lui aveva preso a piangere, lei si era fatta livida in volto e senza pensarci su aveva gridato qualcosa di terribile, anche se lui, Frank, non ne aveva compreso appieno il significato. Frank non faceva i capricci, semplicemente non aveva né fame né sete. Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2018/06/17/kafka-dumas-gatsby/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.