DAI RICORDI UMILIATO E OFFESO

 

DAI RICORDI UMILIATO E OFFESO
Antologia che scava nel tempo

Iannozzi Giuseppe

SPECIALE

Ti ricordi, ricordi che ti ho amata?
Come ti ho, quanto ti ho amata?
Come una stella – diritto di credere
al Paradiso e all’Inferno; ed eravamo bravi
a incontrarci nello specchio d’un tè caldo,
ed era solo un giorno che sapeva di Marzo.
Ma così speciale che non ti pareva vera
la Mano di Dio e la sua promessa
d’un’Eternità un po’ migliore di quella
scandita dai nostri cuori nella fretta
del mio orologio in precipitosa attesa
d’un treno sottoposto alla confusione
che sempre c’è…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2017/08/15/dai-ricordi-umiliato-e-offeso/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.