Le rose che uccidono. Alma Tadema e il banchetto di Eliogabalo

La bella stagione sembra in arrivare? Consoliamoci con  Alma Tadema e le rose di Eliogabalo. Un tuffo tra montagne di petali profumati.

Maggio tempo di rose. Tra la festa della mamma e le aperture straordinarie di moltissimi giardini è proprio il fiore protagonista del periodo. Qui agli Infusidarte ne abbiamo una nostra particolarissima versione. Dopo l’unicorno ecco a voi Le rose di Eliogabalo di Sir Lawrence Alma Tadema. Un tipo niente male. Uno che  nel 1888 invece di regalare le rose in questione alla propria ragazza le ha ritratte in un quadro. E ne ha dipinte tantissime, una vera cascata.

Guardando “Le rose di Eliogabalo” infatti la prima cosa che si nota sono…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/culturamente/lhEa/~3/mjGqzgmm86w/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.