Senza identità – Ivan lo stalinista

 

Senza identità – Ivan lo stalinista

Iannozzi Giuseppe

Scese dal camion, nei pressi di Alba. Non ringraziò il camionista, ma una bella e lunga occhiata la buttò alla bottiglia di vodka. L’uomo gliela allungò, e Ivan la prese: “Mia vodka.” Il camionista tentò un sorriso, ma ci ripensò e subito chiuse la portiera, premette sull’acceleratore e lasciò il russo in mezzo alla piazza.

Ivan era stato sotto Gorbaciov e non gli era piaciuto affatto: con quella voglia rossa che gli prendeva il cranio pelato, Ivan lo reputava responsabile del collasso economico che prese l’Unione Sovietica subito dopo il 1988, e soprattutto lo condannava…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2017/05/01/senza-identita-ivan-lo-stalinista/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.