POVERO VECCHIO BASTARDO (Omaggiando Francis Scott Fitzgerald)

 

POVERO VECCHIO BASTARDO
Omaggiando Francis Scott Fitzgerald

Iannozzi Giuseppe

Una volta dabbasso fece subito segno al primo cocchiere libero di fermarsi, salì dunque sul fiacre comandando che lo portasse fuori della città.
Nelle vene gli albergava una rabbia che non avrebbe tardato a manifestarsi in violenza, lo sapeva bene, e proprio per questo intendeva essere il più lontano possibile dalla civiltà quando si sarebbe scatenata.

Virginia era tanto più giovane di Francis. L’aveva conosciuta nel corso d’una serata di gala. La notò subito e con velocità uguale gli occhi di lei, verdi color di foglia, si posarono addosso a lui. Da quel momento si…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2017/06/19/povero-vecchio-bastardo-omaggiando-francis-scott-fitzgerald/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *