Nabucco: opera di disperazione, dolore, sofferenza ed amore

 

Il Teatro dell’Opera di Roma porta in scena fino al 9 agosto una nuova produzione – curata da Federico Grazzini – del Nabucco, opera giovanile di Giuseppe Verdi che parla di amore, morte, dolore e speranza.Il Nabucco è sempre il Nabucco, non c’è niente da fare. Ogni appassionato d’opera deve conoscere a memoria ogni singolo momento di questa vibrante ed intensa partitura del giovane Giuseppe Verdi, il cui vero titolo è Nabucodonosor. Ed è per questo che CulturaMente non poteva perdere la nuova produzione del Teatro dell’Opera di Roma in scena fino al 9 agosto alle Terme di Caracalla con un biglietto nei primi settori (la nostra recensione si riferisce alla recita del 5 agosto).

Il Nabucco è opera di dolore e di passione….
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/culturamente/~3/gHS0ZUvq0Lk/nabucco-verdi-teatro-dell-opera-roma.html



Altri post che ti piaceranno:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *