Io e Lei

 

Io e Lei

Iannozzi Giuseppe

Rosso che divora

La penna la depose come se fino ad allora avesse tenuto in mano una spada insanguinata. Era stanco. I fogli erano tanti, di fronte a lui, uguali a morti sventrati. Di sé, né del suo lavoro era soddisfatto. Dal pacchetto intonso sfilò via una sigaretta; e iniziò a fumare, poi con il mozzicone ardente ai fogli, che aveva vergato, diede fuoco. E rimase ad ammirare le insaziabili lingue di fuoco. Se solo fosse stato capace di descrivere quel divorante rosso, ah, che grande scrittore sarebbe stato!

I.

Ricorderai il sorriso
che ti amava tanto,
che t’imbarazzava…
Leggi l’intero articolo su: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2016/05/29/io-e-lei/



Altri post che ti piaceranno:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *